mercoledì 3 dicembre 2008

"ESP Experiment" soluzione - calcolo dell'ingenuità degli utenti in rete

Giracchiando per la rete ho trovato questo sito nel quale si afferma di eseguire un esperimento paranormale e bla bla bla. Ovviamente non c'è niente di paranormale, e la soluzione del trucco è molto semplice. Per ora non la rivelerò, però i commenti degli utenti, con le soluzioni proposte, sono molto interessanti. A questo punto mi chiedo quale sia la percentuale di utenti capaci di dare la risposta corretta. Certo bisognerebbe prendere un campione significativo degli utenti di internet per fare una statistica corretta e bla bla bla. Vorrei però, così per divertimento, che commentiate qui sotto la vostra soluzione proposta, così per fare una misurazione grossolana. Le risposte corrette ovviamente non le pubblicherò subito. Intanto vi traduco qua sotto alcune risposte date dagli utenti di quel sito:

From Karen G.
Penso che il tuo esperimento esp funzioni perché la maggior parte delle persone sceglie una carta troppo velocemente e non dà al computer tempo sufficiente per scegliere random un'altra carta. Inoltre, mi pare che le persone tendano a cliccare nel lato dello schermo dove si trova
la carta pensata, così il computer può eliminare alcune delle scelte potenziali.


From Milica H.
Dr. Pickover, riguardo il test esp, una volta ci hai preso, una volta no, e ho fatto l'esperimento soltanto due volte. (mente spudoratamente!). La spiegazione ha a che fare con il cliccare le icone dell'occhio prima e dopo la scelta?... Milica, ricercatore (ricercatore? e di che di funghi?)


From Linda W.
Penso che il programma ESP funzioni perché il computer può indovinare la carta tramite una formula che metta in relazione quale occhio clicchi.

From Stephanie S.
L'esperimento mi ha molto divertito. Ho una teoria su come funzioni: una carta è leggermente più scura ed ombreggiata, dando l'impressione di essere lievemente a sbalzo nella vista 3D. Quindi si è portati a scegliere quella carta. (scusa, cambia carta e verifica se torna, no?)

From Larry S.
Ho analizzato il codice sorgente (!) e non sono riuscito a scoprire comprensibili calcolazioni matematiche che possano aiutare a fare una decisione. comunque ho capito che se l'utente non guarda al layout delle carte, negando al software l'opportunità di seguire il movimento degli occhi dell'utente, e se l'utente decide in anticipo quale carta scegliere, il trucco non funziona.
esiste una tecnologia che può: (1) permettere interazioni tra il server/programma e l'utente in grado di seguire il movimento degli occhi dell'utente. (2) e abbastanza precisa da rilevare la dilatazione della pupilla che risulta dalla concentrazione?

ma questo la conosce la differenza fra software e hardware? come avrebbe fatto il dr. pickover a installargli questa tecnologia aliena sul computer?

From Tara R.
La meccanica quantistica può permettere la sincronizzazione fra il pensiero e il software... omissis ... E' altresì possibile che le mie onde cerebrali influenzino il software. omissis... Le onde possono essere rilevate con la tecnologia SQUID (superconducting quantum interference devices.)


From Doug L:
L'esperimento funziona. Ovvero: sembra che il sito determini correttamente la carta da gioco selezionata. Sapendo che hai scritto un libro sul viaggio nel tempo.. omissis... in altre parole hai scoperto un meccanismo per modificare gli eventi passati... omissis...

e certo.... ora modifica gli eventi passati e sta a perdere tempo con un sito di trucchi online.

From David S., Associate Professor of Chemistry:
L'esperimento mi è piaciuto. Sì, hai predetto correttamente la mia scelta due volte di seguito. Penso di aver capito come: ogni giorno ingerisci una piccola quantità (alcuni mg.) dell'alcaloide Harmine, qualche volta chiamato Telepathine. Controllate sul catalogo Merck. Dovresti scrivere un libro sui composti psicoattivi.


Le soluzioni continuano su questo tono

Update:
l'autore del sito mi ha scritto che anche lui aveva creato quell'esperimento per condurre una ricerca sulla "credulonità" delle persone, qui c'è una piccola spiegazione di quello che intendeva fare: http://sprott.physics.wisc.edu/pickover/espletter.html

8 commenti:

Hanmar ha detto...

Un rapido saluto da una seconda linea atea :D

Saluti
Hanmar

la Gamba di Cratete ha detto...

Io non ho capito come funziona, nel senso che non mi sembra che il coso-esp abbia mai rivelato la carta che ho pensato.
E comunque io sono un allocco letterato, potrei tranquillamente cascarci: dunque ubi maior lascio le considerazioni a chi di mestiere.

Nino ha detto...

ahahahahahahahhaha

giuseppe ha detto...

scusate ma sto giochino è una cacata e si basa sul fatto che siamo distratti e superficiali, le carte NON SONO LE STESSE!!!!!!!!!!!!!
quando ci chiede di cliccare ci mostra delle figure e poi nella fase successiva ce ne mostra altre, grazie che indovina che carta abbiamo scelto!!!!!!!!!!!!provate a scegliere tutte le carte contemporaneamente noterete che non ne manca una ma ne mancano sei....

Nadie ha detto...

Ahahah... fregno. La gente non scrive cazzate perchè è realmente stupida, è solo che ha il cervello atrofizzato. é un po' rincoglionita, tutto qui. Pure io lo sono, però ogni tanto mi fermo e penso: possibile che sia così deficiente? Nel giochetto delle carte la soluzione è arrivata (non essendoci forse come variabile alcun stato emotivo particolare), mentre nella vita è un po' più complicato. La cosa peggiore è commettere errori clamorosi, tanto s'è visto che sbaglianodo non s'impara. Saluti Frà.

Franky ha detto...

Mi hanno proposto il gioco in PowerPoint (ke avrà di Power bha).
Io non credo nella magia ... soprattutto senza mago ;) .Dopo averlo fatto HO chiuso. Il collega ke l'ha inviato viene e mi fa: "incredibile e?". Ed io gli faccio BUTTANDOLA LI: "ma dai crederai mica a sta cosa è OVVIO nelle immagini da cui manca la carta ke HAI pensato .... MANCANO TUTTE ovvero sono TUTTE diverse da quelle ke c'erano nell'immagine da cui si doveva scegliere", era l'UNICA possibilità logica ke mi è venuta. Il malfidente ha voluto controllare. Io non sono un genio, ANZI, ma ... era così.
Ciao e scusate i ke ma ... alle elementari (35 anni fa) le maestre mostrarono un libro scritto così.

Franky ha detto...

Mi hanno proposto il gioco in PowerPoint (ke avrà di Power bha).
Io non credo nella magia ... soprattutto senza mago ;) .Dopo averlo fatto HO chiuso. Il collega ke l'ha inviato viene e mi fa: "incredibile e?". Ed io gli faccio BUTTANDOLA LI: "ma dai crederai mica a sta cosa è OVVIO nelle immagini da cui manca la carta ke HAI pensato .... MANCANO TUTTE ovvero sono TUTTE diverse da quelle ke c'erano nell'immagine da cui si doveva scegliere", era l'UNICA possibilità logica ke mi è venuta. Il malfidente ha voluto controllare. Io non sono un genio, ANZI, ma ... era così.
Ciao e scusate i ke ma ... alle elementari (35 anni fa) le maestre mostrarono un libro scritto così.

Xander Ares ha detto...

E' un trucco stupidissimo, cambia letteralmente tutte le carte, così non importa quale scegli. Il trucco funziona solo perchè
1- usa solo figure (K, Q, J) che sono carte che dendono a somigliarsi esteticamente tra loro;
2- perchè chi fa uso del gioco tende a concentrarsi solo sulla carta che ha scelto e non memorizza le altre, perciò controlla solo che manchi quella che aveva scelto.
Questo è un giochino che riesce a inventarsi un ragazzino delle medie e quelli sparano "c@#$&£e" (anche se alcuni commenti sono in realtà coliardici, come la citazione al film Scanners e così via).