martedì 28 aprile 2009

Un po' di sana logica

immagina sotto licenza GNU FDL 1.2 - fuel dump and burn di un F111
La logica è un potente strumento di discernimento razionale, che si poggia su una serie di principi, come quello di non contraddizione o quello di inferenza, e tramite un'affermazione ritenuta vera, è in grado di giudicare vere tutte una serie di affermazioni derivate. Questo potente strumento, se usato intelligentemente, permette inoltre di procedere "per absurdum" e tramite la falsificazione di una affermazione, affermare la sua negazione.

Esiste un movimento chiamato dai suoi detrattori "sciachimismo", che afferma contro ogni evidenza che le bianche scia di condensa che vediamo in cielo di quando in quando siano frutto di un segretissimo complotto sotto gli occhi di tutti al fine di avvelenare la popolazione mondiale, controllare il clima e far crescere più velocemente alcune unghie delle dita piuttosto che altre.

Adepti di questo movimento si sono trovati a riprendere con una videocamera un fuel dumping sopra i cieli di Torino, ovvero una procedura di emergenza che si effettua in caso di rientro prematuro all'aeroporto, tesa a scaricare tutto il peso di carburante possibile per effettuare un atterraggio più agevole. Ecco il filmato:


Come si può agevolmente verificare, si tratta di un boeing 767-300 che effettua questa procedura, a quote piuttosto basse. Simone Angioini nel suo blog ha trattato l'argomento dal punto di vista della ricerca empirica (andare a vedere se e quando in quel momento su quella porzione di cielo fosse presente un B767-300 in emergenza, e guarda caso ce n'era uno della Delta airlines partito da Malpensa e diretto ad Atlanta con fumo in cabina.)

A me interessa trattare la questione attraverso la logica. Gli sciachimisti affermano che quella è "the ULTIMATE evidence" (copio da un commento su youtube) delle scie chimiche. D'altra parte se le scie chimiche si presentano in quella maniera, allora tutte le scie di cui infestano il web che non hanno quelle caratteristiche sono scie di condensa. Dunque l'irrorazione chimica è rarissima. Oppure gli "spruzzatori" di quel boeing sono diversi, proprio su un volo a bassa quota facilmente avvistabile, guarda caso. Ma quelle scie partono direttamente dall'ala, mentre quasi tutte le altre scie diventano visibili a una qualche distanza dai motori. Dunque o quella non è un'irrorazione chimica e lo sono tutte le altre, e dunque gli sciachimisti dovrebbero precipitarsi ad affermare che quello è sì un fuel dumping, oppure solo i fuel dumping sono scie chimiche, e dovrebbero smettere di indicare scie con altre caratteristiche come scie chimiche. Sta a loro decidere, la logica non lascia spazio a discussioni.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

3 commenti:

Nico ha detto...

Mi sono permesso di linkare questo articolo al mio http://nico-murdock.blogspot.com/2009/04/perche-questo-accanimento-su-un-singolo_27.html

Il post prima di quello parla di logica.. guarda caso :D

Ciao

tripponzio ha detto...

come detto anche a nico quando ha richiesto un minimo di logica, se certe persone usassero la logica, avrebbero cestinato certe teorie da parecchio tempo. il tutto si basa, appunto, sull'assoluta mancanza di logica.

la Gamba di Cratete ha detto...

Gli "sciachimisti" sono il peggior incentivo ad informarsi su internet, sono un'anti-wikipedia.
Comunque sia, hai dimenticato di scrivere che il copyright di questo post è di proprietà della CIA :D